A Riccione S.r.l. - Spacefun: Locali e luoghi di interesse per eventi
Foto 1 di 8
A Riccione S.r.l. Ristoranti
Locale Aperto la Domenica
Locale Chiuso il Lunedi
Locale Aperto il Martedì
Locale Aperto il Mercoledì
Locale Aperto il Giovedì
Locale Aperto il Venerdì
Locale Aperto il Sabato
Siamo chiusi il Lunedì e il Sabato a mezzogiorno. Via Torquato Taramelli 70, Milano
Telefono: 02.6686807
Fax: 02.6686807
info@ristoranteariccione.com
www.ristoranteariccione.com
Portami al locale!
Azioni
Dove?

Via Torquato Taramelli 70, Milano

Recensione

Nasce a Milano come trattoria in Via Taramelli 70, dove si trova ancora oggi, nel lontano 1926; nel 1953, conosciuta con il nome di “Vecchia Riccione”, gestita della famiglia Metalli di origine romagnola per l’appunto, era frequentata principalmente dai camionisti del vicino scalo Farini e la cucina della signora Lucia, solo “di terra” a base principalmente di lasagne e tortellini, era il vero punto di forza.

Nel menu poco pesce, solo quel tanto che gli stessi camionisti portavano in regalo dal Mare Adriatico ai tre fratelli Metalli ed ai loro amici. All’epoca il pesce non faceva parte delle abitudini alimentari dei milanesi ma, si sa, le cose buone attirano sempre e le richieste di pesce aumentarono a dismisura. La “Vecchia Riccione” si trasformò in modo naturale e si adeguò alla cucina di tutto pesce.

Era il 19 marzo 1955 ed era nato, ad opera dei fratelli Tonino, Giuliano e Gino “a’ Riccione”, il primo ristorante di pesce a Milano !

Fu subito un grande successo di pubblico e di piatti, a partire dallo storico fritto chiamato “nuvola” per la sua leggerezza, passando dalla sogliola marinata, il branzino spinato fino alla prima paella fatta in Italia, addirittura da un cuoco spagnolo.

Di ogni piatto comunque un solo protagonista: il PESCE, mai toccato o soffocato da salse inutili. Piatti di pesce che hanno conquistato una platea di pubblico eccezionale: Federico Fellini e Giulietta Masina, Charlie Chaplin che al “a’ Riccione” festeggiò il suo 70° compleanno, Ornella Vanoni, Milva, Tino Scotti, Ugo Tognazzi, Adriano Celentano, Paolo Conte, il tenore Carreras. Addirittura Francis Ford Coppola e Kirk Douglas sono stati più volte al “a’ Riccione”. Di casa erano anche i noti giornalisti Piero Ostellino e Gaetano Afeltra, Guglielmo Zucconi, Umberto Simonetta, Terzoli e Vaime, Nereo Rocco, Enrico Baj, Ottavio Missoni, Indro Montanelli e Giorgio Bocca. Gianni Brera fondò nel 1956 addirittura il suo “Club del Giovedì” al tavolo n°14.
Ancora oggi, appeso alle pareti, esiste un quadro che rappresenta i personaggi del tempo e la storia del ristorante, fatta anche di grandi successi internazionali (vedi la nascita nel 1991 del “a’ Riccione” a Kamakura in Giappone).

Proprio mentre la notorietà diventa sempre maggiore con l’apertura di un ristorante gemello oltre che in Giappone anche negli Stati Uniti, la corsa del “a’ Riccione” viene interrotta dal “destino”. In quel periodo così fulgido, venendo a mancare Tonino, uno dei tre fratelli fondatori divenuti ormai fenomeni della ristorazione milanese e punto di forza della famiglia e del ristorante stesso (aveva acquistato nel frattempo anche il ristorante GIANNINO e fondato il CLUB 44).

Iniziò così, un lento e inarrestabile declino di quel veliero che fino ad allora aveva dato lustro alla ristorazione milanese e a nulla valsero gli sforzi di Giuliano, unico rimasto sul ponte di comando, fino a quando le forze non lo costrinsero a passare la mano, nel 1999, dopo ben 44 anni di attività.

Da qualche anno, il timone è passato nelle mani dei fratelli Dante e Giuseppe Di Paolo, che hanno riportato il rinomato locale ai passati splendori, tanto da meritarsi, da parte del Comune di Milano e della Camera di Commercio, l'insegna di bottega storica.

Nel 2008, con la genialità, l'amore, la costanza e l'entusiasmo tipico delle "genti d'Abruzzo", Dante e Giuseppe hanno dato vita ad una nuova realtà con l'apertura di un locale in via Procaccini al numero civico 28, al quale viene dato il nome "A' Riccione Bistrot", dove la tradizione della cucina marinara d'eccellenza prosegue per soddisfare i palati più esigenti.

se sei già registrato oppure
SpaceFun - Contattaci - Termini e Condizioni - Privacy Policy - Cookie Policy- SiteMap
©2009 - 2019 Spacefun.it , Tutti i diritti riservati. - info@spacefun.it